mercoledì 3 aprile 2013

Quadrettati


Esistono molti tipi di tessuti a quadri, essendo questo il modo più semplice di creare un motivo in una stoffa; dopo le righe, ovviamente.
Di base, i quadri si ottengono dove si incrociano bande orizzontali e verticali di diversi colori, così da ottenere zone alternate di colore A (dove si incontrano trama e ordito di colore A), di colore B (dove si incontrano trama e ordito di colore B) e di un terzo colore intermedio (dove si incontrano trama di colore A e ordito di colore B o viceversa).

I tessuti a quadri possono prendere nomi diversi:
- quadrettato (in inglese plaid): genericamente, un qualsiasi tessuto in cui bande verticali di due o più colori si incrociano con bande orizzontali, formando riquadri di varie dimensioni
- a scacchi (in inglese checks, in francese vichy): tessuto a tela a due colori, con quadri di uguali dimensioni (è il tessuto a quadretti classico delle tovaglie o delle camicie)
scacchi o vichy
- gingham: tessuto a tela, con riquadri di uguali dimensioni a due o più colori (con due colori è a scacchi, ovviamente)
gingham a più colori

- madras: tessuto leggero a riquadri (spesso in cotone) con sequenza colori e intrecci vari; prende nome dalla città indiana di Madras, un tempo colonia inglese dove si produceva principalmente questo tipo di tessuti
- tartan: tessuto a batavia (saia 2/2) con riquadri in cui la sequenza dei colori si ripete in maniera speculare sia orizzontamente che verticalmente.
tartan

1 commento: